Vai ai contenuti

Menu principale:

Narrativa contempor. e fantasy


(carta del docente e 18app)

MILLE PRIMAVERE
Wanda Morandini
fantasy gothic con illustrazioni a colori
isbn 9788896708903  15,00 euro
PAGINA FACEBOOK

HOPE
Stefano Baldessari

ISBN-13: 9791259660039 Prezzo 10,00 E  
Pagine: 48 140
g brossura

Diario di una borderline

di  Valentina Monari
ISBN: 978-88-96708-99-6   12 euro

Pagina Facebook

Giada e Chiharu hanno tredici anni quando il destino decide di allontanarle: la loro storia inizia proprio quando sembra essere finita. È la storia di una grande amicizia, di un invisibile filo che si allunga, si riavvolge, si spezza e si riannoda, e che le due ragazze non lasceranno mai andare, a costo di mettersi contro ogni logica, ogni legge e contro il destino stesso. Perché il destino è ancora tutto da scrivere, anche quando ogni speranza sembra perduta. In un mondo gentile che nasconde un grande vuoto, Giada e Chiharu scopriranno che possono ancora esistere il coraggio e la fiducia, che a ogni risposta corrisponde una nuova domanda e che non bisogna mai smettere di voler imparare. Ma ciò che più desiderano scoprire è il tepore che si prova quando ci si riabbraccia dopo tanto, tantissimo tempo.  


Molti vedono la speranza come una garanzia di qualcosa, e spesso viene detto che è l’ultima a morire. Ma in che forma vedete voi la speranza? Questo non posso saperlo, ma personalmente posso raccontarvi come nella mia vita si è manifestata la speranza e si è espressa nel modo del tutto più inaspettato possibile. Hope racconta come la vita di un uomo grazie al suo amico a quattro zampe non sarebbe finita, ma che vi è sempre una speranza dopo il fondo, la vita si evolve in eventi inaspettati e soprattutto imprevedibili dove ti risponde e ti offre una chance, una speranza.

Come le cose che non ci aspettiamo spesso sono quelle che ci sorprendono di più e a volte ai sogni se ci credi essi non sono altro che realtà in anticipo. La mia speranza si è manifestata nella mia dolce Hope, un Akita giapponese che considero prezioso e mi ha ridato la gioia di vivere in una società dura e che mi ha insegnato che la vita ha sempre un risvolto positivo e può cambiare in meglio.
D'altronde il motore che spinge la maggior parte di noi uomini e donne è proprio avere una speranza e la mia Speranza è stata in lei.

Quando mi è stato diagnosticato il Disturbo di Personalità Borderline, da un lato mi sono sentita sollevata - non era solo una mia sensazione, ero davvero “diversa” -, dall’altro mi sono sentita confusa e, se possibile, ancora più sola. In realtà, non è cambiato niente, avevo solo ricevuto una diagnosi per qualcosa che mi apparteneva da sempre, ma, formalmente, è cambiato tutto. Così, ho iniziato a documentarmi, cercando esperienze in prima persona, scoprendo quanto poco si sia scritto a riguardo. Esiste un mondo intero di letteratura clinica, ma poco o niente di letteratura autobiografica. Leggere tutte quelle etichette e sentenze è stato per me molto spersonalizzante e l’ho trovato “asettico”, pieno di definizioni, di consigli su come trattare persone con questo disturbo, ma nulla che mi abbia fatta sentire meglio o meno aliena, anzi.
Questo diario è il riassunto crudo della mia vita: dall’infanzia (anno 2008), passando attraverso la buia adolescenza, fino a diventare “adulta” (anno 2020), anche se adulta non mi sono mai sentita. Contiene pagine di diario, prose, lettere e poesie, senza seguire rigidi schemi letterari, perché, quando si documenta la realtà, si sa, risulta impossibile organizzarla scientificamente.

Poeti di mandorla amara
INTERVISTA ALL'AUTRICE (TRM h24)
INTERVISTA SERVIZIO GINOSA (NET1)
INTERVISTA SU RADIO RG STUDIO
ANTEPRIMA FILMATO

recensioni di  Maria Antonietta D’Onofrio
ISBN: 978-88-96708-09-5 14 euro

PREMI LETTERARI

Il Dolore Sospeso
Maria Antonietta D'Onofrio
Anteprima
Recensioni
ISBN-13: 9788896708880 Prezzo 12,00 E  
Pagine: 208 240
g brossura

Fiori nel deserto

di  Maurizio F. Gonzaga
ISBN: 978-88-96708-91-0   15 euro

Pagina Facebook

Filomena e Angelo, liceali negli anni 70, vivono il disagio di sentirsi diversi.
Filomena è da sempre sdoppiata in due personalità. Angelo è prigioniero nel suo vissuto di dolore e solitudine. I due s’incontrano tra i banchi di scuola e insieme diventano una sola anima. Parlano di sogni e immaginano un futuro possibile di scrittore per lui e di medico per lei.  
Ritrovano se stessi nella musica, nei colori della natura e negli scritti dei poeti, quelli capaci di tenere gli esseri umani attaccati alla vita e di rendere a ognuno la propria identità

Compagne di viaggio, mi piacciono la semplicità,

gli sguardi, le rose di carta sulla bancarella.
Mi piace la follia, cosa significa essere folli?
Non mi piace il freddo, lo tollero.
Quando cresci per strada,
devi imparare a gestire tutto:
la fame, il gelo, l’afa, gli sguardi e la solitudine.
Soprattutto la solitudine.
Fa male osservare il mondo intorno che vive,
mentre tu puoi solo immaginarlo.
Il giorno in cui vivrò davvero, se capiterà,
sarà così assurdo che piangerò
come un bambino
o una bambina
o un angelo.

In dodici racconti ambientati in disparate parti del nostro mondo l’autore fa di bambini e adolescenti i protagonisti di sofferenze, delusioni, drammi conseguenti ad una società in cui le strutture di potere e la buia sudditanza alla acquisizione dei beni di consumo tolgono alla vita i suoi orizzonti più fecondi e densi di speranza. Recenti dati statistici (ottobre 2019) ci informano che solo in Italia 1.250.000 minori vivono al di sotto della soglia di povertà, con il 14,5% che non frequenta alcun tipo di scuola: ma l’autore non si arrende a tale dato, né accetta che ci si possa arrendere, contrapponendo una missione della famiglia e della scuola volta al contrario a spingere i giovani a non adagiarsi negli allettamenti edonistici e in gran parte distruttivi di un mondo in cui domina la corsa a un falso benessere teso a rendere l’uomo puro consumatore, privo di ideali e di valori autentici.
Non è possibile immergere o abbandonare in una melma senza luce le vite che si affacciano nel deserto sociale: chi educa, qualsiasi ruolo occupi, deve agire solo nella convinzione che occorre fornire stelle e speranza alla crescita delle nuove generazioni. Anche nei luoghi più aridi spuntano fiori. E, come scriveva Giacomo Leopardi, la lettura di pagine dense di profondi messaggi genera cambiamenti nel nostro animo e nella nostra società.

ANITA E LA SETTA
DEI PADRONI DEL TEMPO

INTERVISTA TV LE CANTINE DI PLATONE
INTERVISTA SU RADIO Saiuz WebNetwork

booktrailer-2014
SCARICA L'ANTEPRIMA DEL LIBRO
sito web Vittoria Tomasi Autore Vittoria Tomasi
Recensioni  
Rassegna stampa
isbn 9788896708408  12,00 euro
PAGINA FACEBOOK

Il solco nella pietra
Ippolita Sicoli
La trama  
Anteprima
Recensioni
ISBN-13: 9788896708064 Prezzo 13,00 E  
Pagine: 296
400g brossura

L'amore più grande
FILMATO PRESENTAZIONE A GINOSA
recensioni
ANTEPRIMA LIBRO (SCARICA)
Vincenzo Facchinieri
ISBN: 9788896708477 10 euro
pag 276  350 g
Le presentazioni e gli incontri
PAGINA FACEBOOK

Brasile, 1964. Anita, una ragazza che vive in un villaggio della foresta amazzonica, è tormentata da un sogno ricorrente: navigare in mezzo ad un paesaggio grigio e cupo accompagnata da un uomo di cui riconosce solo una folta barba e la camicia, rosso sangue. Per soddisfare la sua curiosità si reca, a insaputa della nonna, da Shamuna, la vecchia veggente del villaggio, che le dà appuntamento per la mattina seguente. All’alba però, la ragazza troverà la postazione della veggente vuota: di quella vecchia non c’è più traccia in tutto il villaggio. Da quel momento in poi, inizieranno per Anita una serie di avvenimenti concatenati che la porteranno a viaggiare migliaia di chilometri per scoprire il proprio destino e il significato di quel sogno. La partenza improvvisa della nonna e il ritrovamento di un portagioie segreto, la condurranno in un percorso fatto di mille avventure e pericoli: l’incontro con l’uomo dalla gamba di legno, lo scontro con Polak e la sua ciurma e l’attraversata dell’oceano Atlantico faranno scoprire ad Anita nuove verità sulla sua famiglia e sulla storia finora conosciuta. Riuscirà la ragazza a portare a termine la missione per cui è stata "prescelta" da generazioni? Sarà davvero lei a riportare al mondo "la luce" dopo la fitta nebbia di bugie in cui è stato avvolto per secoli? Ce la farà, con l’aiuto dei suoi compagni di viaggio, a terminare l’opera di distruzione di un’antica e potente setta iniziata un secolo fa? Si prepara per la giovane protagonista uno scontro con uno dei colossi più forti e temibili di tutta Venezia: la Setta dei Padroni del Tempo.  


"Il solco nella pietra" è un romanzo mitologico-fantasy caratterizzato da uno stile fluido e da un lessico estremamente curato, nonché da una trama avvincente, percorsa da colpi di scena che mantengono vivo l'interesse del lettore. Il divino e l'umano s'inseguono in una corsa rocambolesca che vede l'uno sconfinare nell'altro, intrecciare un legame inestricabile che apre inconsueti spiragli sulla definizione di sacro. Il senso di mistero che pervade l'opera spalanca nuovi scenari sul rapporto individuo-assoluto e introduce una nuova chiave d'interpretazione riguardo i Templari e il loro famigerato tesoro. L'intero romanzo offre interessanti spunti di riflessione su concetti molto spesso abusati e raramente considerati nella loro specificità, quali mito e leggenda. Che senso può avere il mito per un popolo che vive in simbiosi col principio che lo anima? E ancora, bisogna spogliarsi di se stessi e abbracciare una dimensione più grande per risuonare altrove leggenda. Perché, al di là di ogni definizione, leggenda è colui che è andato lontano e ha perso ogni patria.

comunicazione dell'autore
Tratto da una storia vera, il romanzo vuole accendere i riflettori sulla piaga dei bambini soldato e non solo. Tantissimi bambini, infatti, in più parti del mondo, sono privati della loro infanzia e costretti a subire violenze psicologiche e fisiche. Alla pubblicazione di questo libro è legato un grosso progetto umatario e, conseguenzialmente, i proventi derivanti dalla sua vendita saranno interamente devoluti a una ONLUS operante nello specifico settore. Un grazie di cuore a chi lo acquisterà Vincenzo Facchinieri

SINOSSI
L'adozione a distanza fortemente voluta dalla famiglia Tenace, abitante in un piccolo centro della Calabria, dopo cinque anni si interrompe bruscamente. Solo dopo qualche tempo Riccardo Tenace ne conosce finalmente il motivo, legato all'incursione nel villaggio dell'Uganda in cui vive il piccolo Moses, di alcuni guerriglieri appartenenti a un clan ostile. A quel punto Riccardo decide di partire per l'Uganda, vincendo l'ovvia riluttanza iniziale della moglie e delle figlie. Giunto in Africa, l'uomo, alla ricerca del piccolo Moses, va incontro a situazioni che mai avrebbe pensato di vivere, in una terra in cui, il confine tra inferno e paradiso, sembra non esistere.




Per essere felice
Giuseppe Giusta
Anteprima
Recensioni
ISBN-13: 9788896708064 Prezzo 13,00 E  
Pagine: 146
180g brossura

La relazione difficile ambientata negli anni settanta tra una donna matura sposata, Vittoria e un giovane ragazzo, Michele che in qualche modo stravolge i vecchi schemi tradizionali dell’epoca dell’unione tra un uomo e una donna.

I tanti personaggi minori (Marco e Maura, la zia Marta, Fausto e Stefano, Luca e Pupetta) e le interazioni con il periodo storico dei cambiamenti in atto, rafforza il risultato di una trama completa, non una storia d’amore ma un frammento come tanti della storia dell’amore.
È come vivere tutte insieme le cose importanti delle relazioni umane, lo svolgimento dei sentimenti dell’amore travolgente tra due persone (Vittoria e Michele) che non distingue il genere, il ceto, la religione, l’orientamento politico, la morale e la ricchezza materiale ma che segue solo la purezza del sentimento.
Torna ai contenuti | Torna al menu